Montasio Treviso

Soddisfazione del palato, gioia del cuore: Montasio

Il formaggio Montasio racchiude in sè i grandi sapori dei formaggi alpini.

Le quattro diverse stagionature di consumo permettono di valorizzare le particolari caratteristiche che man mano vengono ad evolversi con l'invecchiamento.

Semplicemente straordinare sfumature di sapore:
  • Fresco: gusto morbido e delicato
  • Mezzano: gusto particolarmente pieno e saporito, pur mantenendo un sapore armonioso e gentile
  • Vecchio: il sapore di fa deciso e peculiare
  • Stravecchio: piacevolmente piccante, senza mai diventare inopportuno.

Fiore delle alpi Treviso

Fiore delle alpi: una specialità unica nella sua semplicità

Dai pascoli più verdi e variegati, deriva questo formaggio. Sapore tipico del formaggio di montagna, più delicato a inizio stagionatura, acquisisce maggiore gusto ed intensità con l'avanzare del tempo. La sua pasta morbida ed elastica, diviene più dura e consistente man mano che procede la stagionatura.

Un ottimo secondo piatto da gustare con polenta e un buon vino rosso e corposo.

Sua maestà: pecorino sardo al tartufo

Maestoso, come appunto rivela il suo nome, è l'ultimo affinato nato a Battistella Formaggi.

Una vera opera d'arte: l'incontro tra il pecorino sardo e il tartufo dà vita ad una perfetta armonia tra il sapore deciso del formaggio e l'aroma pregiato e seducente del tartufo.

Capriccio nero

capriccio nero
Quando il gusto diventa arte: l’aceto balsamico e il formaggio si sposano, creando un’armonia di sapori intensa ed avvolgente, in grado di soddisfare anche i palati più esigenti e raffinati



Formaggi Battistella Treviso Battistella, ingrosso e dettaglio

L'azienda vende i suoi prodotti sia all'ingrosso che al dettaglio rivolgendosi alle altre aziende del settore gastronomico e ai privati che vogliono provare le specialità di Battistella Formaggi.

È possibile trovare gli affinati e tutte le specialità prodotte dalla famiglia Battistella al dettaglio nei mercati di Corcordia Sagittaria (il lunedì), di Portogruaro (il mercoledì) e di Spilimbergo (il sabato).